Facebook Messenger e i bot sono tra i migliori strumenti all’interno della piattaforma per costruire relazioni e coltivare al meglio i tuoi contatti.

Chatbot-facebook-messenger-hook

Facebook Messenger è aperto ormai da un po’ all’integrazione con chatbot di terze parti che chattano automaticamente con gli utenti attraverso la tecnologia AI.

Con i cosiddetti chatbot, le aziende riescono ad essere sempre vicini agli utenti e alle loro esigenze individuali. Possono rispondere alle domande dei clienti, ascoltare i suggerimenti sui prodotti o anche semplicemente inviare una GIF divertente, migliorando notevolmente la propria “customer care”.

Grazie ad alcuni nuovi aggiornamenti, anche Facebook ha recentemente implementato un bot interno – sebbene ancora acerbo – utilizzabile da aziende ed esperti di marketing. È possibile, infatti, impostare una risposta automatica per gli utenti che fanno clic sugli annunci, tutto dall’account Facebook dell’azienda.

In questo articolo, ti mostreremo come trarre vantaggio da questo nuovo aggiornamento e utilizzare il chatbot di Facebook Messenger per coltivare i contatti per la tua attività.

Perché il chatbot è utile per coltivare i tuoi contatti?

Con un chatbot, il tuo contatto ottiene l’attenzione immediata della tua azienda anche quando in realtà nessuno della tua azienda è online. Con questo strumento puoi iniziare a costruire una relazione tra il cliente, dando alla tua azienda e al tuo team di vendita una solida base da cui partire.

Una volta che il chatbot ha interagito con il contatto, è possibile scaricare le informazioni sui contatti da Gestione Inserzioni e integrarle nel tuo gestionale dei contatti.

Insomma, senza nemmeno parlare con la persona che ti ha contattato, avrai già informazioni sui suoi interessi e la possibilità di iniziare a costruire una solida relazione con essa.

Messenger funziona ugualmente bene sia su dispositivi mobili che desktop, quindi i contatti di Facebook ottengono la stessa customer care indipendentemente dal dispositivo. Questo è decisamente un vantaggio rispetto agli annunci standard collegati ad un sito Web, che invece potrebbe non offrire la stessa interazione ed esperienza di navigazione sugli smartphone.

Il punto sul recente aggiornamento di Facebook Messenger per il “nurturing” dei contatti

I chatbot esistono da un po’, ma fino ad ora era necessario collegare un software di terze parti per utilizzarli. Inoltre, in genere, venivano attivati ​​quando un cliente inviava un messaggio alla tua attività o visitava la tua pagina.

Ora, invece puoi creare un bot di generazione contatti direttamente da Gestione Inserzioni di Facebook. Con questo aggiornamento, all’utente si aprirà la chat di Messenger dopo aver fatto clic sull’annuncio di Facebook: non sarà necessario che invii un messaggio prima.

Se sei un neofita, invece di impostare il bot da zero, puoi utilizzare le domande e le risposte di default su Facebook per pianificare le conversazioni del bot.

Chatbot-facebook-Messenger-view

Facebook ti consente anche di impostare domande a risposta breve, come “In quale città vivi?” oppure porre anche domande aperte, come “Come possiamo aiutarti?”. C’è da dire però che le domande con opzioni predefinite sono più facili da gestire per il bot rispetto alle domande aperte.

Con le opzioni di risposta pre-impostate, è possibile prevedere il tipo di risposta fornita dal contatto. E’ quindi possibile impostare una serie di domande per raccogliere molte più informazioni di quante se ne raccoglierebbero con una singola domanda a risposta aperta.

I bot di Messenger ti consentono di comunicare immediatamente con gli utenti di Facebook, in modo da poter fornire un supporto rapido e affidabile.

E, con la nuova capacità di impostare un chatbot da Gestione Inserzioni di Facebook, è più facile che mai impostare queste conversazioni automatiche.

Come impostare il Bot di Messenger nelle Ads di Facebook

Bastano quattro semplici passaggi per configurare il tuo chatbot in Gestione Inserzioni di Facebook.

  • Step 1: crea la tua campagna pubblicitaria di Facebook e seleziona “Messaggi” come obiettivo. Questo indirizzerà gli utenti su Messenger quando cliccheranno sul tuo annuncio.

Chatbot-facebook-Messenger-step1

 

  • Step 2: vai su “Budget e programmazione”. In “Ottimizzazione per la pubblicazione delle inserzioni”, potrai selezionare “Contatti o “Conversazioni” a seconda del tuo obiettivo.

Chatbot-facebook-Messenger-Step 2

 

  • Step 3: nella sezione “Inserzione”, e poi “Configurazione di Messenger”, seleziona “Crea nuovo” e, a questo punto hai la possibiltà di scegliere tra 2 opzioni:
    • “Avvia Conversazioni”: in questo modo, alle persone che cliccheranno sul tasto “Invia Messaggio” sul post sponsorizzato, si aprirà la finestra di Messenger. Grazie a questa funzione potrai salutare l’utente e scegliere il modo in cui continuare ad interagire: attraverso delle FAQ, delle risposte rapide o dei pulsanti che indirizzino l’utente verso un sito web specifico.
    • “Genera Contatti”: grazie a questo modulo potrai spingere le persone a lasciare importanti informazioni su di loro, quali: numero di telefono, mail, indirizzo, titolo professionale; oppure creare una domanda personalizzata attraverso risposte brevi o questionari.

Chatbot-facebook-Messenger-Step 3

 

  • Step 4: una volta settate tutte le domande e le risposte, clicca su “Salva e Termina”. Successivamente potrai riutilizzare il modello creato, duplicandolo per altre inserzioni.

Ora il tuo chatbot è pronto a partire. Basterà pubblicare l’inserzione!


Consulenza social digital marketing


4 modi in cui puoi usare i chatbot per i tuoi contatti Facebook

Esistono diversi modi in cui le aziende utilizzano i bot di messaggistica automatica per incrementare i contatti di Facebook.

A seconda dell’obiettivo, ti suggeriremo le domande che dovresti utilizzare per configurare il tuo bot.

1. Capire le esigenze del cliente

Crea domande non invasive, progettate per guidare il cliente a dirti a quali tipi di prodotti è interessato. Una volta che sai cosa sta cercando, potrai dargli suggerimenti personalizzati e consigliargli prodotti che a cui molto probabilmente sono interessati.

Se sei una società di noleggio, ad esempio, inizia chiedendo che tipo di noleggio stanno cercando e utilizza le opzioni di risposta per fornire loro un elenco di opzioni di noleggio tra cui scegliere. 

Prima di porre domande personali, rassicura le persone sul fatto che le informazioni che ti stanno per dare servono unicamente per garantirgli assistenza e consigli personalizzati e in target con quello che cercano. 

Ecco un esempio di cosa potresti scrivere:

“Ora ti farò alcune domande. Le informazioni che sceglierai di comunicarmi, mi saranno utili per consigliarti il nostro miglior servizio/prodotto in base ai tuoi bisogni”.

Puoi inserire questa “dichiarazione di non responsabilità” direttamente nel modello.

Utilizza una combinazione di domande aperte e domande con risposte predefinite per raccogliere tutte le informazioni del cliente di cui hai bisogno. Con queste potrai iniziare a costruire un rapporto con l’acquirente, offrendo suggerimenti sui prodotti e ricevendo eventuali suoi ordini o richieste di preventiv

2. Inviare un’offerta promozionale

Incoraggia i tuoi contatti all’acquisto proponendo una promozione attraverso i tuoi annunci e il chatbot Facebook.

Ad esempio, potresti presentare un nuovo prodotto e spingere gli utenti ad acquistarlo, scrivendo “Acquistalo oggi e avrai uno sconto del 20%”, e inserendo un pulsante di invito all’azione con scritto “Acquista ora”.

Una volta che l’utente cliccherà su questo CTA, verrà reindirizzato su una chat dove il chatbot gli darà il codice di sconto.

Per creare questo tipo di chat, scrivi il primo messaggio nella sezione “Testo introduttivo” per salutare il cliente e presentargli la promozione. Quindi, imposta una domanda per chiedere all’utente ha bisogno di altre informazioni.

L’utilizzo integrato di chatbot e inserzioni è molto efficace per l’invio di offerte e incentivo all’acquisto da parte degli utenti.

3. Offrire assistenza agli utenti

Rafforza il rapporto con i tuoi clienti fornendogli assistenza tramite il tuo chatbot per eventuali richieste. Impostalo per chiedere agli utenti se puoi essergli di aiuto in qualche modo.

Per creare questo modello di chat, imposta il testo dell’annuncio per incoraggiare l’utente a domandarti qualcosa.

Se il tuo annuncio promuove un prodotto specifico, potresti scrivere una cosa del genere:

“Ciao [nome], hai qualche domanda su [il tuo prodotto]? Scrivici tutti i tuoi dubbi qui sotto.”

Subito dopo, imposta il pulsante all’azione con scritto: “Invia messaggio” e configurare nel chatbot la funzione “Risposta breve”.

Dopo aver impostato il messaggio di assistenza, compila il campo “Messaggio di completamento” per ringraziare l’utente e dirgli che lo ricontatterai a breve per fargli sapere se e come hai risolto la sua richiesta di assistenza.

Questo metodo è il migliore di offrire assistenza se puoi coltivare i tuoi contatti e controlli i messaggi almeno una volta al giorno.

4. Far iscrivere i tuoi contatti agli eventi

Se stai organizzando un webinar, una conferenza o altri eventi ai quali desideri che le persone si iscrivano, puoi utilizzare il chatbot per raccogliere istantaneamente gli indirizzi email dalle persone che vogliano registrarsi.

Dando un feedback immediato alla loro richiesta di iscrizione, farai sentire i tuoi contatti già parte integrante dell’evento e il tuo team potrà dare loro ulteriori informazioni sull’evento.

Parti con un annuncio Facebook che descriva l’evento dettagliatamente. Cliccando sul pulsante di invito all’azione sotto il post, l’utente sarà reindirizzato sulla tua chat di Messenger.

All’interno della chat, saluta il cliente, continua a parlargli dell’evento e poi chiedigli l’indirizzo email come mezzo di registrazione.

Una volta raccolta l’email, continua a tenere caldo il contatto man mano che si avvicina il giorno dell’evento. Inviagli il promemoria e rivela pian piano tutti i dettagli dell’evento via e-mail o su Messenger.

Collegando le tue campagne pubblicitarie a Facebook Messenger e impostando un chatbot, potrai immediatamente iniziare a costruire una relazione con i tuoi contatti. Essi ti vedranno come una persona/azienda molto attiva e presente e, nel frattempo, tu potrai raccogliere informazioni attraverso il chatbot in modo da poter personalizzare ancora di più l’esperienza di vendita o di assistenza clienti per ogni singolo contatto.

Connettiti con i contatti di Facebook tramite i bot di Messenger

Quando usi Facebook per comunicare con i tuoi clienti, la reattività è fondamentale.

L’uso dei chatbot di Messenger ti consente di essere sempre presente e reattivo per chiunque scriva sulla tua pagina, trasmettendo ai tuoi contatti l’idea di essere sempre presente per loro 24 ore su 24.

Ma ricorda bene: il tuo chatbot non dovrebbe essere totalmente autonomo. Monitora costantemente le chat di Messenger e analizza sempre sia i risultati, sia i comportamenti di chi ti contatta per migliorare l’esperienza utente.

Più impari dalle interazioni con i chatbot, migliore sarà la possibilità di mantenere caldi i tuoi contatti.

 

Eccoci arrivati alla fine dell’articolo. Siamo sicuri che leggendolo ora saprai come coltivare i tuoi contatti al meglio. Tuttavia, come ti abbiamo detto ad inizio articolo, Facebook mette a disposizione un chatbot ancora con funzioni basilari e non molto avanzate. Esistono invece chatbot di terze parti che si integrano perfettamente con Facebook e con funzioni molto più potenti e approfondite per acquisire e convertire i tuoi contatti. 

Se vuoi conoscere questi strumenti e le nostre strategie di marketing ad essi connesse, clicca qui sotto per ricevere una consulenza gratuita.


Consulenza social digital marketing

Richiedi la tua consulenza!

Ti sono stati utili questi consigli o hai già utilizzato questi suggerimenti?
Scrivicelo nei commenti.
Lasciaci un tuo commento