Scopri come rinforzare il tuo brand online

Ottimizza-brand-social

Per la maggior parte dei marketers digitali è basilare saper lavorare una certa familiarità sull’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Questa ottimizzazione del motore di ricerca si è dimostrata molto efficace nel corso degli anni: ha infatti aiutato molte aziende a scalare il loro business su Google, Bing e Yahoo. Poi sono arrivate le piattaforme dei social più popolari. Esse sono diventate altrettanto importanti per affermare e rafforzare il brand di un azienda sul web.

Che cos’è l’ottimizzazione dei social media (SMO)?

La miglior soluzione per sfruttare al meglio la presenza del tuo brand sui social consiste nell’ottimizzazione dei social media. I social, infatti, sono uno strumento importantissimo per accrescere la presenza online della tua azienda, e possono essere sfruttati dalle aziende per raggiungere la propria potenziale clientela e incrementare le conversioni. 

Attraverso l’ottimizzazione social la tua azienda può:

  • Costruire e rafforzare il proprio brand
  • Acquisire contatti
  • Ottienere maggiore visibilità online
  • Interagire con il proprio pubblico

L’importanza di ottimizzare al meglio i propri social

Se sei un imprenditore, la semplice creazione di una pagina o un profilo sui social non è sufficiente. Per attuare una strategia efficace utilizzando i social media, è importante agire tempestivamente e avere già una visione dei obiettivi che vuoi porti per il tuo futuro.

I social sono molto utili per acquisire e convertire i contatti, ma è necessario investire tutto il tempo necessario per creare una solida presenza sui social media.

Pianifica la tua strategia

Il primo passo da fare nella tua azienda è pianificare e avere chiaro cosa farai, perché lo farai, l’obiettivo da raggiungere e il modo in cui vuoi raggiungrelo. Questi punti sono ugualmente importanti e fondamentali per creare la tua strategia di ottimizzazione dei social.

I social sono uno strumento nuovo, costantemente rivisto e aggiornato. Per cui, raggiungere risultati eccellenti richiede competenza, esperienza e formazione nel mondo del web marketing. Una statistica rileva che circa il 28% delle aziende ammettono la loro incapacità di individuare in modo chiaro gli obiettivi prefissati e questo rappresenta anche un ostacolo non indifferente nel diventare un brand affermato sui social.

Per ottimizzare le campagne pubblicitarie sui social media, dunque, è fondamentale avere una strategia con obiettivi e intenzioni chiari.

Ecco alcune strategie di ottimizzazione dei social che ti consigliamo di seguire:

  • Analizza con attenzione i risultati e i numeri dei tuoi social. Spesso saranno in grado di fornirti una strada su come ottimizzare la tua azienda;
  • Investi tempo nella pianificazione online, così come in quella offline;
  • Identifica la piattaforma social che, per la sua impostazione, può portare più risultati al tuo brand;
  • Pensa a post coinvolgenti e che comunichino i valori del tuo brand;
  • Interagisci con il tuo pubblico, non ignorarlo;
  • I social sono una miniera di opportunità per il tuo business: impara a identificarne le potenzialità;
  • Effettua sondaggi periodici;
  • Commercializza e scala il tuo brand attraverso i social e i suoi strumenti.

Consulenza social digital marketing


Trucchi di ottimizzazione dei social

Ottimizza la tua pagina

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è fondamentale per il tuo sito Web, così come è fondamentale ottimizzarne i contenuti. I motori di ricerca analizzano gli argomenti delle pagine per capire di cosa parla il tuo sito web, per poi indirizzarvi le persone, qualora cerchino argomenti correlati ai tuoi contenuti. 

L’ottimizzazione dei social funziona in maniera analoga, ma in questo caso si lavora per ottimizzare la pagina social della tua azienda: praticamente il tuo biglietto da visita per presentarti al pubblico del web.

Sebbene sembri una cosa semplice, la maggior parte dei brand commette errori anche banali durante la creazione di una pagina. Tra gli errori più comuni c’è il settare in modo scorretto le impostazioni, non sfruttando così a pieno tutti gli strumenti che le piattaforme social mettono a disposizione.

Ti sconsigliamo di fare tutto ciò, avendo fretta di pubblicare subito le tue pagine: finiresti per tralasciare alcune sezioni vuote o non compilate correttamente. 

Ecco gli elementi imprescindibili per creare una pagina impostata correttamente:

  • Foto del profilo (Avatar): dovrebbe contenere il logo del tuo brand. Ciò aiuterà le persone ad associare le tue pagine alla tua attività e renderà più semplice rendere riconoscibile il tuo marchio ai tuoi follower. Inoltre, contribuisce a rendere il tuo profilo professionale.
  • Nome utente: anche il nome della pagina dovrebbe corrispondere a quello del tuo brand. L’uso di un nome identico alla tua azienda sui social, facilita la ricerca online da parte di potenziali clienti.
  • Biografia: indica chiaramente di cosa si occupa la tua azienda. Cerca sempre di inserire il link al tuo sito Web all’interno della tua biografia per incrementare il traffico anche lì. L’uso di parole chiave pertinenti nella tua biografia, poi, darà anche un rating migliore alla tua pagina sul motore di ricerca interno del social network.

Sostanzialmente più il tuo profilo sarà completo, informativo e completo in ogni sua sezione, più la tua pagina si distinguerà e spiccherà. Ciò sarà sia utile per i tuoi follower, sia influenzerà anche il pubblico potenziale che ti troverà online con il tuo brand.

Dedica il tempo necessario a completare i tuoi profili social al 100%. Sfrutta al meglio lo spazio a tua disposizione su ciascuna piattaforma per fornire informazioni pertinenti e dare tutte le informazioni di cui avrebbe bisogno un tuo cliente la prima volta che visita la tua pagina.

Ottimizza i tuoi contenuti

La cura dei contenuti è fondamentale sia nel SEO che nel SMO. Oggi, più che mai sul web, la qualità vince sulla quantità. Non puoi pretendere di avere successo sui social, se posti foto senza dare un contenuto o se condividi contenuti poco pertinenti con il tuo business.

La pubblicazione di contenuti pertinenti non riguarda solo il cosa pubblicare, ma anche quando pubblicare un post. Studia e analizza il tuo pubblico, individua il tuo buyer persona in base a cosa interessa maggiormente al tuo potenziale cliente, a cosa lo fa interagire maggiormente con te e studia le tendenze del momento che possono essere cavalcate dal tuo brand. Parlando di Facebook, ti saranno molto utili i dati di “Facebook Audience Insights”.

Brand-Facebook-audience-insights

Tutto ciò sarà fondamentale per far sì che il tuo brand venga ricordato dal tuo pubblico. Cerca di intercettare i bisogni dei tuoi clienti: dà loro ciò che vogliono, nel momento in cui lo vogliono. Effettua anche sondaggi periodici online: ti aiuteranno nel dare maggiore visibilità al tuo brand e capire i contenuti che sono più efficaci e convertono maggiormente.

Diversifica la formattazione dei testi in base alla piattaforma social

La gestione di testi differenti a seconda del social in questione e la creazione di contenuti diversi per ognuno di loro può essere un compito lungo e noioso, ma porta i suoi frutti. Quando posti su Instagram, piuttosto che su Facebook o LinkedIn, non copiare e incollare lo stesso identico testo ogni volta, ma riadattalo in modo da avere la miglior formattazione che quel social richiede. Ne gioverà sia la visibilità e la diffusione del post che la tua pagina in generale.

Molto probabilmente, poi, i follower che ti seguono su più piattaforme non vorranno vedere il tuo post identico sia su Facebook che su Instagram. Personalizza, quindi, il tuo post in modo da rendere ogni volta l’esperienza diversa e adatta al social e al pubblico che lo popola.

Fai buon uso di foto e video

Ormai è risaputo che gli algoritmi della maggior parte dei social spingano maggiormente post contenenti foto e video, i quali sono quindi la chiave per l’ottimizzazione della tua comunicazione sui social. Aggiungi immagini di alta qualità nei tuoi post in ogni occasione possibile. Non c’è niente di più noioso che leggere nel proprio feed un testo senza fine e dove manca anche una foto che contestualizzi ciò che scrivi. I video, poi, possono rivelarsi una miniera d’oro di contenuti. Pensi che la registrazione ti porti via troppo tempo? Prova semplicemente pensare di registrare un unico video di 20, 30 minuti in cui parli di tutti i punti di forza della tua azienda e dei tuoi valori, separandoli in mini sezioni di 1, 2 minuti. Alla fine ti basterà tagliare quella sezione e magicamente ti ritroverai con quindici, venti contenuti video da spalmare sulle tue pagine social per i prossimi tre, quattro mesi.

Utilizza le parole chiave

Le parole chiave sono fondamentali per indicizzare al meglio il tuo sito Web e blog, quindi non dovresti meravigliarti che abbiano lo stesso valore anche per i tuoi contenuti social. 

L’utilizzo degli hashtag

Gli hashtag sono diventati sinonimo di social media marketing. Instagram, Twitter, LinkedIn, Facebook (in minor misura) e praticamente tutti gli altri principali siti di social media utilizzano gli hashtag per un motivo: indicizzare e tenere traccia degli argomenti di tendenza, nonché categorizzare i post sui social media.

Sebbene nel 2020 l’efficacia degli hashtags nei post sia diminuita sensibilmente su Instagram e sia praticamente nulla su Facebook, su altri social come Twitter, LinkedIn e il più recente TikTok, aumentano la visibilità dei tuoi post, permettendo di raggiungere anche utenti che non ti seguono. Puoi ricercare e monitorare gli hashtags di tendenza e stilare un gruppo di hashtags connessi e in target con il tuo brand, ma soprattutto creare il tuo hashtag identificativo per la tua azienda o per promuovere una determinata campagna social.

Programma i tuoi post

Consultando le statistiche delle tue pagine social, conoscerai i giorni e l’ora esatti in cui il tuo pubblico è online e attivo. Avendo a disposizione questi dati, potrai programmare in anticipo il tuo post per ottenere il massimo coinvolgimento. Facebook e Instagram hanno intercettato questa crescente tendenza e necessità da parte dei loro utenti, che utilizzavano applicazioni e tools di terze parti per pianificare i loro post, e a metà 2019 hanno presentato Creator Studio: una piattaforma nativa e gratuita, sviluppata direttamente da Zuckerberg, che permette di programmare foto e video sia su Facebook che su Instagram. Questo strumento ti farà risparmiare lo stress di dover accedere ai tuoi account più volte al giorno per postare all’orario migliore.

Valuta anche il numero di post settimanali: in un mondo che va sempre più verso la qualità, la cosa importante è che non sovraccarichi i tuoi follower con troppi post. Meglio pochi, ma con contenuti di qualità.

Brand-Creator-studio

Aggiungi i collegamenti ai social sul tuo sito

L’aggiunta di pulsanti che rimandano ai tuoi social sul tuo sito Web e sulla tua mail è un modo semplice ed efficace per spingere gli ospiti del tuo sito a collegarsi più facilmente con te e trovare facilmente i tuoi profili ufficiali. Puoi inserirli nell’intestazione oppure a piè di pagina del tuo sito web, in modo che gli utenti possano vederli comodamente, indipendentemente dalla pagina che stanno visualizzando.

Puoi anche aggiungere pulsanti di condivisione social alla fine dei tuoi articoli del tuo blog. Questi strumenti aiutano i lettori a condividere facilmente i tuoi contenuti sui loro account social personali e, facilitandoli, è anche più probabile che lo facciano.

Monitora le statistiche

Analizza sempre le prestazioni dei tuoi post sulle tue piattaforme social in modo da capire quali sono i contenuti più efficaci e con più coinvolgimento degli utenti.

Non lasciarti influenzare solamente dal numero dei followers e dei “mi piace”: queste sono vanity metrics, ossia dati superflui e fittizi per la tua reale crescita, che non danno una chiara ed effettiva visione di quanto il tuo brand stia avendo successo sui social. Per di più sono numeri che possono essere facilmente falsificati attraverso acquisti non ammessi dalle piattaforme.

Sono sempre più, infatti, i casi di account e pagine temporaneamente sospesi, o peggio, chiusi definitivamente per la violazione delle norme sottoscritte al momento dell’iscrizione su qualsiasi piattaforma.

La battaglia contro i BOT

Dopo anni di giungla selvaggia, tutte le piattaforme social si sono accorte di questa grande bolla di sapone che si stava creando con la falsificazione di followers e likes.

Per tutelare l’utente e la sua navigazione all’interno dei social, Facebook, Instagram e non solo hanno iniziato questa battaglia contro i cosiddetti bot, utilizzati da tante pagine per ingannare l’esperienza online delle persone. Per Instagram puoi facilmente verificare se un profilo ha acquistato followers attraverso uno strumento gratuito e 100% italiano: Ninjalitics.

Presta invece attenzione ai clic, alle impressions e engagement: sono questi i chiari indicatori di quali contenuti vengono maggiormente apprezzati del pubblico. 


Ti sono stati utili questi consigli o hai già utilizzato queste tecniche di ottimizzazione?
Scrivicelo nei commenti.

Consulenza social digital marketing

Richiedi la tua consulenza!

Lasciaci un tuo commento