Scopri in che modo WhatsApp può diventare il tuo asso nella manica per fidelizzare i tuoi clienti e acquisirne di nuovi.

Whatsapp-Business-Hook-strategia

Ormai da qualche mese, la celebre app di messaggistica istantanea si sta evolvendo con nuove funzioni e  integrando sempre più con Facebook e Instagram.

Ma WhatsApp non serve per inviare messaggi ai miei amici e familiari?

Era così un tempo, ma ora non più e le aziende possono iniziare a gioire. Ma facciamo un salto indietro nel tempo.

Il 19 Febbraio 2014, il CEO di Facebook acquista per ben 19 Miliardi di Dollari l’app che aveva spopolato in tutto il mondo, per la possibilità di inviare messaggi sfruttando la connessione dati.

E perché mai a Facebook dovrebbe interessare un’app del genere?

Stando agli ultimi dati di qualche mese fa, WhatsApp conta un traffico di 1,5 miliardi di persone e – fate ben attenzione al dato seguente – ben il 53% di questi utenti, vuole sfruttare questo strumento, non solo con i propri contatti, ma anche con le aziende, per usufruire dei loro servizi.

Ecco la risposta alla domanda qui sopra: Mark Zuckerberg ha intravisto in quest’app una potenziale grande risorsa e strumento per le aziende. Tanto che al momento è diventata una risorsa effettiva e fondamentale del web marketing, non solo per giganti, quali Booking.com, Uber, Wish, Reliance Brands (Diesel), ma anche per il 69% delle PMI. Queste riescono, così, ad avere una comunicazione più diretta ed informale con i propri clienti, oltre ad incrementare il tasso di fidelizzazione.

Ma andiamo al dunque e capiamo gli strumenti effettivi che WhatsApp mette a disposizione per la tua azienda.

Integrazione di WhatsApp su Facebook

Tra le ultime mosse di Zuckerberg, una volta acquistata l’app, è stata quella di incrementare il crossover tra le app di sua proprietà: in questo caso tra Facebook e WhatsApp.

Da qualche mese è infatti possibile arricchire la propria pagina aziendale Facebook con due nuove funzioni:

  1. L’inserimento del pulsante di CTA (Call to Action) presente sotto alla propria immagine di copertina che rimandi direttamente alla chat Whatsapp del numero associato;
  2. La possibilità di creare inserzioni pubblicitarie che abbiano come obiettivo l’invio di un messaggio direttamente sull’app di messaggistica istantanea.

Ovviamente per avere a disposizioni queste due funzioni è necessario collegare il numero WhatsApp della tua attività nelle impostazioni della pagina Facebook attraverso un codice di verifica. Per farlo, Facebook mette a disposizione questa semplice guida: Connessione dell’account WhatsApp alla pagina Facebook.

Detto ciò, ci sentiamo di darti un consiglio – soprattutto relativo alle inserzioni che rimandano a WhatsApp: analizza attentamente il tuo pubblico e le sue esigenze e bisogni. Ricorda che comunque la maggior parte delle persone è abituata ad utilizzare quest’app per parlare con i propri contatti più stretti. Proprio per questo utilizza questo strumento solo con la tua clientela più fidelizzata e che interagisce in maniera informale e familiare con te, sulla pagina della tua azienda. In caso contrario, potresti non ottenere risultati da questa inserzione, in quanto gli utenti più “freddi” saranno intimoriti dalla possibilità di avviare una conversazione con una persona/azienda che non conoscono.


Consulenza social digital marketing


Gli strumenti di WhatsApp Business per le aziende

Oltre alle integrazioni con Facebook, WhatsApp si è evoluto con una versione Business specifica per le aziende, mettendo a disposizione strumenti che solitamente non sono presente all’interno dell’account WhatsApp base.

1. Profilo dell’attività

Proprio come su Facebook e Instagram, puoi creare un profilo vetrina con il nome (sceglilo con attenzione: non sarà più modificabile), la descrizione, tutti i dettagli e la categoria della tua attività (indirizzo, orari, contatto mail/telefonico, link a sito web) e tutte le informazioni utili per i tuoi clienti.

Imposta il tuo profilo Business con la guida ufficiale di WhatsApp.

2. Risposte rapide

Potrai impostare dei messaggi automatici di benvenuto, assistenza, OOO (Out Of Office) e risposte preimpostate. Piccolo consiglio: sfrutta il messaggio di benvenuto per ricordare di salvare il tuo contatto sulla rubrica. In questo modo potrai raggiungere l’utente anche con i messaggi Broadcast.

risposte-rapide-whatsapp-business

3. Etichette contatti

Questa funzione ti permette di organizzare i tuoi contatti e segmentarli per poi ritrovarli più facilmente e inviare comunicazioni più pertinenti a seconda di come hanno interagito con te. Prova, ad esempio, a suddividere i tuoi contatti in “Nuovo cliente”, “Acquisto effettuato”, “Prenotazione”, ecc.

etichette-contatti-whatsapp-business

4. Catalogo prodotti

Una delle funzioni più interessanti della versione Business: potrai inserire i tuoi prodotti come se fosse la tua vetrina/shop di Facebook o il tuo ecommerce, per poi inviarli direttamente in chat ai tuoi clienti, come se dovessi allegare una foto.

WhatsApp mette a disposizione questa breve video guida per aiutarti nella creazione del catalogo: Crea il tuo catalogo WhatsApp Business.

5. Insights

Avrai a disposizione una sezione per le statistiche sui messaggi inviati, quelli letti e molti altri dettagli utili per la tua attività.

6. Liste Broadcast

È una funzione presente anche nella versione non Business di WhatsApp, ma molto utile per inviare un messaggio con lo stesso testo a più persone.

Puoi inviare lo stesso messaggio fino a 256 persone contemporaneamente, ma…c’è un ma, anzi due.

  • Attenzione alle comunicazioni spam, troppo aggressive e troppo frequenti: potresti rischiare il ban dell’account da parte di WhatsApp.
  • Come ti abbiamo già consigliato per i messaggi di benvenuto, ricorda a tutti i tuoi utenti, di salvare il tuo numero, perché il tuo messaggio broadcast arriverà solo ed esclusivamente a chi ti avrà aggiunto alla sua rubrica dei contatti.

 

Tra gli altri vantaggi avrai anche la possibilità di ricevere un badge di verifica della tua azienda da WhatsApp e quindi risultare un’attività ancor più affidabile e certificata. Puoi estrapolare un link diretto della tua chat e generare un QR Code da inserire nelle tue grafiche o da affiggere nella tua attività, invogliando le persone a contattarti.

È possibile effettuare il passaggio dei dati e delle chat dal tuo account base all’account Business, senza perdere nulla: basta effettuare preventivamente un backup, poi installare l’app WhatsApp Business e infire effettuare il sync sull’app appena installata. Attenzione: non è possibile effettuare lo stesso processo per tornare ad un account base.

Come ultimo consiglio, qualora tu voglia entrare nel mondo WhatsApp Business, pensa di utilizzare un numero aziendale differente dal tuo personale: ti aiuterà a non fare confusione tra le chat di lavoro e quelle personali.

Scrivici se sei interessato ad approfondire questo argomento ed utilizzare questo strumento per ottimizzare la comunicazione con i tuoi clienti.


Consulenza social digital marketing

Richiedi la tua consulenza!

Ti sono stati utili questi consigli o hai già utilizzato questi suggerimenti?
Scrivicelo nei commenti.
Lasciaci un tuo commento